Consigli e suggerimenti generali

Si applica a: Nintendo DS


Se trovi che i rompicapi di Ghost Trick: Detective fantasma siano un po' troppo complessi, o se hai bisogno di qualche suggerimento che ti aiuti a fare il passo successivo contando sulle tue forze, resta lì! Non vogliamo certo rovinarti il divertimento dei tuoi momenti "Eureka", ma ci sono alcuni suggerimenti generali da tenere a mente mentre ti aggiri come un fantasma che ti aiuteranno allegramente a impossessarti della verità prima dell'alba…


La regola fondamentale

Assicurati di controllare lo schermo superiore mentre guidi l'anima di Sissel da un oggetto a un altro. Naturalmente ci sono alcuni oggetti con cui non potrai fare un bel niente (e altri che puoi manipolare ma che non sempre si riveleranno utili), ma puoi risolvere gli enigmi solo conoscendo gli strumenti a tua disposizione.


Prova e riprova

Non preoccuparti se la prima volta non riesci a capire come cambiare il destino. Non esiste alcun limite al numero di volte in cui puoi far tornare indietro il tempo per provare e riprovare ancora. Infatti qualche volta capirai quello che devi fare solo pasticciando qua e là e facendo errori.


Ascolta il fantasma

Picchietta su ogni fumetto che appare nel gioco: Sissel condividerà sistematicamente i suoi pensieri riguardo al pasticcio in cui ti trovi, e di solito è un ragazzo che tiene la sua testa appuntita sulle spalle. Se gliene dai l'occasione, ti passerà alcuni utilissimi consigli.


Una questione di tempo

I rompicapi di Ghost Trick: Detective fantasma richiedono un'osservazione acuta, una logica eccellente e, spesso, un tempismo micidiale. Può darsi che tu abbia calcolato una linea d'azione corretta, ma devi agire in un momento specifico per farla funzionare come si deve.

Spesso i vivi sono lì a farsi gli affari propri, incolpevoli: cucinano il pollo, puliscono i vetri e cose simili. Se li guardi attentamente, però, puoi notare alcuni dei loro banali movimenti in cui le azioni deviano quel tanto che basta a portare un nucleo alla portata di Sissel perché se ne impossessi, oppure perché le alteri manipolando un altro oggetto. Potrebbe essere proprio l'occasione che stavi cercando.

Prendi il tizio stressato che parla tra sé e sé: quando giunge la sua ora ci sono un sacco di cose che puoi fare dall'altro lato della stanza, ma prima devi fargli guadagnare tempo. Ti accorgerai facilmente che sulla sua scrivania c'è solo un oggetto che puoi manipolare: in questo caso devi capire qual è il momento in cui manipolando quell'oggetto ne potrai influenzare un altro che lui sta cercando di afferrare. Sii paziente e aspetta l'occasione giusta: si tratta di una manciata di secondi che può decidere la vita o la morte di qualcuno!


Nuovi territori

Man mano che la notte avanza, scoprirai sempre più posti in giro per la città, ma un nuovo territorio non è sempre il posto giusto in cui trovarti. Sissel può rintracciare un nuovo numero di telefono per poi scoprire che in quel luogo non c'è niente di utile da fare. Se l'esplorazione si rivela vana, esplora la tua posizione iniziale più dettagliatamente per capire qual è il prossimo passo da fare. Se invece stai esplorando liberamente, fai un giro nei luoghi che hai scoperto per vedere se è arrivato il momento di farli passare in primo piano...


Vie di fuga

Lo sai di cosa stiamo parlando! Questo è un rompicapo impegnativo che ti richiede di prestare particolare attenzione alla linea dello sguardo degli assassini nell'oscurità. Se beccano il tuo uomo muoversi, è finita. Tienili impegnati (fai cadere a terra quel tizio che si nasconde tra i piani, tanto per cominciare) e poi osserva e memorizza le strade che questi tizi seguono. Il nostro consiglio? Muoviti furtivamente sotto le scale e vedi dove puoi infilarti…