Come smaltire la batteria alla fine del suo ciclo di vita

Lo smaltimento di batterie portatili e ricaricabili è regolato dalle leggi nazionali e comunitarie. Poiché le batterie contengono metalli pesanti (come piombo, mercurio e cadmio) che possono causare gravi danni all’ambiente e alla salute, devono essere smaltite separatamente e riciclate. Quando si smaltisce la batteria, applicare del nastro adesivo sui poli positivo (+) e negativo (–).

Il simbolo barrato del contenitore mobile per la spazzatura che appare sulle batterie significa che non devono essere smaltite insieme ai rifiuti domestici.

CI_wastebinsymbol_multiple_2.jpg

I simboli Cd, Hg e Pb indicano se la batteria contiene cadmio (Cd), mercurio (Hg) o piombo (Pb).

I consumatori hanno l’obbligo legale di separare le batterie usate dai rifiuti domestici e di depositarle presso gli appositi centri di raccolta affinché vengano riciclate. Le batterie usate possono essere riconsegnate in diversi luoghi, ad esempio presso gli stessi punti vendita in cui è possibile acquistarle, oppure nei siti municipali di raccolta dei rifiuti. In alcuni paesi, presso scuole o altri edifici pubblici sono disponibili degli appositi bidoni o contenitori.

Il prezzo di vendita dei prodotti Nintendo che funzionano a batterie include anche il costo di smaltimento e riciclaggio delle batterie.